Si chiude un anno pieno di grandi novità: per il 2018 pronti a nuove e importanti sfide

venerdì 29 dicembre 2017
sala operatoria

Il direttore generale dell'Azienda ospedaliero universitaria di Cagliari, Giorgio Sorrentino, ha inviato un messaggio di auguri ai dipendenti e collaboratori. Ecco la versione integrale.

Amiche ed Amici della AOU

Il 29 dicembre saranno trascorsi tre anni dal mio insediamento alla guida dell’Azienda ospedaliero universitaria di Cagliari. In questi 36 mesi tutti, nessuno escluso, ci siamo rimboccati le maniche e abbiamo lavorato come una grande squadra per raggiungere obiettivi importanti. Il periodo storico è complesso, i problemi da risolvere sono innumerevoli ma, insieme, abbiamo compiuto un fondamentale percorso.

Stiamo rilanciando l’importanza e il ruolo, nella sanità cagliaritana e sarda, delle nostre equipe, dei nostri reparti e delle attività che quotidianamente svolgiamo. L’Azienda ospedaliero universitaria di Cagliari è diventata un punto di riferimento con i suoi due ospedali, il San Giovanni di Dio e il Policlinico Duilio Casula.

Come sapete in questi mesi abbiamo completato i trasferimenti dal San Giovanni di Dio al Policlinico di tutti i reparti di degenza e del Pronto Soccorso. Sono arrivati al Casula le Medicine, la Cardiologia e l’Unità coronarica, l’Emodinamica e si è proceduto alla riunificazione delle due Rianimazioni. Il Laboratorio analisi ha avuto gli spazi e le tecnologie di cui aveva bisogno. Ma tutti i nostri reparti sono un punto di forza della sanità sarda. L’elenco sarebbe davvero lungo ma ci tengo qui a sottolineare la grande crescita qualitativa e quantitativa del Dipartimento Materno Infantile, delle Chirurgie Generali e Specialistiche, delle Medicine e dei Reparti Internistici Specialistici. Per non parlare del grande lavoro che fanno i medici, gli infermieri, gli Oss del Dipartimento di Emergenza e del Pronto Soccorso.

Abbiamo avviato un ambizioso programma di rinnovamento tecnologico: ora il Pronto Soccorso dispone di una radiologia dedicata con una TC da 64 slices dedicata all’emergenza, in Radiologia abbiamo appena installato una nuova TC di ultima generazione da 156 slices e stiamo procedendo all’installazione, primi in Sardegna nelle strutture pubbliche, di una Risonanza 3 Tesla, un’apparecchiatura di riferimento nella diagnostica per immagini RM, recentemente approvata in Italia anche per l’uso clinico, oltre a quello scientifico. Abbiamo appena avviato un programma di acquisti di apparecchiature tecnologiche per un importo di quattro milioni, che ci consentiranno di servire al meglio i nostri pazienti e facilitare il lavoro di tutti i nostri operatori, non dimenticando le esigenze legate alla ricerca ed alla didattica.

Abbiamo avviato nuovi canali di comunicazione rinnovando il sito aziendale, e mantenendo una costante presenza attiva nei social media.
Stiamo concludendo un progetto che migliorerà la sicurezza, grazie all’installazione di oltre cento telecamere negli spazi a maggior esposizione.

Non dimentico il problema degli organici, ogni sforzo verrà compiuto per normalizzare e razionalizzare la situazione del personale turnista; abbiamo passato anni estremamente complessi in relazione al blocco del turnover e con il rispetto dei parametri di spesa. Ciononostante sono fiducioso che nel 2018 potremo migliorare questi problemi procedendo ad una integrazione degli organici lavorando con attenzione ed oculatezza, pur nel rispetto dei vincoli di bilancio imposti.

Sono fermamente convinto che le difficoltà potranno essere superate solamente lavorando tutti insieme. I tempi  non sono facili per i conti pubblici, lo sappiamo bene. Ma noi siamo responsabili e leali nella nostra veste di dipendenti pubblici. E con un briciolo d’orgoglio possiamo essere soddisfatti di appartenere ad uno dei servizi sanitari che meglio funzionano al mondo.

Per me, per questa direzione, voi siete la colonna portante di tutto ciò che siamo e facciamo, insieme con le Organizzazioni sindacali, che ringrazio e sinceramente stimo per il lavoro eccellente che stiamo conducendo: non come controparti ma come protagonisti di un medesimo progetto.

Per questo siamo e saremo attenti ai vostri consigli e suggerimenti, perché sappiamo che le vostre proposte, così come quelle delle organizzazioni sindacali, sono improntate e ispirate al bene comune.

Vi ringrazio per ciò che fate e auguro a voi e alle vostre famiglie un felice periodo natalizio e un buon Anno Nuovo.