Endometriosi: una malattia enigmatica ma dai numeri importanti

venerdì 26 marzo 2021
Stefano Angioni - Endometriosi

L’endometriosi è una malattia molto diffusa: si riscontra in circa il 10% delle donne in età riproduttiva, ma è particolarmente frequente in quelle con problemi di sterilità (35%) e con dolore pelvico (oltre il 60%). La malattia è caratterizzata dal fatto che l’endometrio (il rivestimento interno dell’utero che viene normalmente eliminato ciclicamente con le mestruazioni) si impianta all’interno dell’addome, fuori dall’utero, invadendo gli organi pelvici tanto da determinare sintomi gravi come sterilità e dolore cronico. La causa è ancora in gran parte sconosciuta e di recente è stata riconosciuta come: “malattia sociale”.

«Si tratta di una patologia progressiva – spiega professor Stefano Angioni, direttore di Ostetricia e Ginecologia del Policlinico Duilio Casula - e il dolore da ciclo, durante e poco prima delle mestruazioni, è un fattore che si presenta in oltre il 90% dei casi. Diventa molte volte continuo, tanto da condizionare spesso la qualità di vita della donna: può arrivare a coinvolgere anche l’apparato intestinale ed urinario rendendo indispensabile intervenire chirurgicamente».

Nelle giovanissime il primo sintomo, dice ancora Angioni, «può essere rappresentato da semplici mestruazioni dolorose che pertanto possono rappresentare il primo segno della comparsa dell’endometriosi stessa». Il problema medico e sociale dell’endometriosi è proprio la mancanza di conoscenza e l’individuazione rapida tanto che per mesi ed anni, la patologia, può essere trascurata e quindi rimanere non curata.

Al Policlinico Duilio Casula l’endometriosi è affrontata e studiata da anni. Il Centro endometriosi è dal 2005 che si occupa dell’inquadramento diagnostico e terapeutico delle pazienti. Vengono effettuate circa 500 consulenze all’anno e sono monitorizzate circa 3000 pazienti. Gli interventi chirurgici, circa 150 casi l’anno, sono spesso effettuati da equipe multidisciplinari composte da: ginecologo, chirurgo-cole-rettale e urologo e sono orientati al trattamento delle forme più gravi.

La ricerca scientifica, portata avanti dal Centro endometriosi, va avanti. Attualmente sono in corso studi molto promettenti su una serie di discipline biomolecolari che permettono di identificare con precisione e caratterizzare un determinato soggetto dal punto di vista genetico, metabolico, microbico e così via. Questo per aiutarci a fare luce sull’origine e la storia naturale di questa malattia, tutt’oggi ancora poco chiara.Inoltre, gli attuali studi in corso potrebbero dare risposte ed orientare più facilmente le diagnosi e le terapie caratterizzando meglio le pazienti e fornendo anche dati che potrebbero spiegare l’origine e la progressione della malattia.

Attualmente l’ambulatorio è attivo il martedì pomeriggio al piano 0 Blocco Q Policlinico Duilio Casula, Monserrato.

Contatti: 

mail: centro.endometriosi@aoucagliari.it

tel: 07051093399 (martedì 15-18)

tel. Segreteria Ostetricia e Ginecologia: 07051093250 (8-13)

C.L.