Reparto

28 maggio 2017

La Struttura Complessa di Otorinolaringoiatria svolge attività di cura sia in regime di ricovero ordinario, presso il Reparto di Degenza dotato di 20 posti letto, sia in regime di Day-Hospital che ambulatoriale.

DAY SURGERY
è il regime di ricovero più utilizzato negli interventi di routine: il paziente giunge in reparto la mattina dell'intervento, viene sottoposto ad intervento chirurgico ed in tardo pomeriggio viene dimesso qualora vi siano le condizioni ottimali.
Attualmente presso la Struttura Complessa di Otorinolaringoiatria dell’Azienda Ospedaliero Universitaria di Cagliari vengono gestite in regime di Day-Surgery gran parte di patologie oncologiche e non, attraverso interventi in anestesia generale, locale o in sedazione assistita, mediante approccio esterno o endoscopico, con l’impiego dei più moderni strumenti chirurgici, compresi il laser CO2, il Laser Holmium ed i sistemi di video-endoscopici ad alta definizione.
Il perfezionamento delle tecniche chirurgiche e l’utilizzo di moderni materiali emostatici riassorbibili, come la carbossimetilcellulosa, hanno permesso il sempre minor utilizzo del tamponamento nasale nella chirurgia funzionale del naso e dei seni paranasali.

ONE DAY SURGERY
È una nuova modalità di ricovero nel quale il paziente viene ricoverato la mattina dell'intervento, passa una sola notte in reparto e viene dimesso la mattina successiva assicurando una osservazione post-chirurgica più lunga.

RICOVERO ORDINARIO
Oggigiorno viene riservato solo ai casi in cui è necessario sorvegliare il paziente per più di 24 ore.
Il ricovero viene prenotato solo a seguito della visita con uno dei Medici della nostra Struttura Complessa o, in caso di visita urgente, a discrezione del medico strutturato di Guardia.

PRE-OSPEDALIZZAZIONE
Per velocizzare e rendere più agevole il percorso della pre-ospedalizzazione, i pazienti affetti da patologie otorinolaringoiatriche che devono essere operati in regime di “elezione”, seguiranno un nuovo percorso così di seguito articolato.
Il paziente dovrà compilare e sottoscrivere (se possibile con l'aiuto del medico di base) un questionario di anamnesi relativo a patologie pregresse o in atto.
Tale questionario verrà valutato dallo specialista ORL e, a seconda del risultato, si dovrà seguire il seguente percorso:
1. Negatività del questionario per patologie pregresse o in atto.
Il paziente sarà sottoposto alle seguenti indagini diagnostiche 1-2 settimane circa prima dell'intervento:
• Emocromo, coagulazione
• ECG + lettura del tracciato
• Consulenza anestesiologica
2. Positività del questionario per patologie pregresse o in atto.
Il paziente seguirà la procedura di preospedalizzazione classica:
• Emocromo, coagulazione
• ECG + lettura tracciato
• Visita cardiologica
• Visita anestesiologica
• Rx Torace
Sono esclusi da tale percorso i pazienti non preospedalizzati (Urgenze ed Emergenze). Il protocollo relativo a questa nuova organizzazione, si basa sulle linee guida delle società nazionali ed internazionali di Anestesiologia, il cui scopo è quello di ridurre i tempi di attesa per gli interventi ed evitare esami inutili e talvolta dannosi (es Rx Torace).

CONSIGLI PRATICI DEL PAZIENTE CHE INIZIA IL PRE-RICOVERO
Il giorno in cui si iniziano gli esami di preospedalizzazione (prelievi ecc.) il paziente si deve presentare in reparto alle 7:15, a digiuno, con i seguenti documenti:
• La documentazione clinica (visite, ricoveri, interventi) e gli esami di laboratorio o radiologici precedenti.
• I farmaci attualmente assunti.
• La tessera sanitaria.
• Un documento d'identità valido (carta d'identità o passaporto).